Motoviaggiatore e Vlogger

Category: Viaggi

Tornare al sud senza mezzi ma in solitaria

Quest’anno, diversamente dagli anni scorsi, ho fatto la scelta di non tornare in Puglia in aereo o treno o autobus ma sono sceso in solitaria in moto per ridurre al…

Quest’anno, diversamente dagli anni scorsi, ho fatto la scelta di non tornare in Puglia in aereo o treno o autobus ma sono sceso in solitaria in moto per ridurre al minimo i contatti e salvaguardare la mia famiglia.

Durante ogni festività sono in migliaia a tornare dal nord per riabbracciare i propri cari ma il problema è che, nonostante tutti siamo ci siamo “tamponati” prima di partire il rischio è sempre quello di portare il virus a casa semplicemente usando i mezzi di trasporto che durante questi giorni sono stati strapieni.

Attrezzatura utilizzata durante questo viaggio in moto d’inverno

Stivali: https://amzn.to/2KCwIZj
Pantaloni: https://amzn.to/38noCvN
Giacca: https://youtu.be/mY7uxDeYOH8
Antivento collo: https://amzn.to/38hZ2IC
Paraschiena: https://amzn.to/37zdwEH
Manopole riscaldate: https://amzn.to/2KCxkOB
Pneumatici: Mitas Touring Force.

Cose che trovate anche alla Decathlon:

Intimo termico: https://amzn.to/34uZthK
Pile: https://amzn.to/3hhvuPD
Scaldacollo aggiuntivo: https://amzn.to/37CABGG
Passamontagna: https://amzn.to/3h4UZDu
Guanti: https://amzn.to/3h3H1BI

Soste benzina (km totali 893):

17€ Milano
15€ Parma
11€ Bologna
15€ Ancona
10€ Valvibrata
14€ Val di sangro
12€ Foggia

Si, i consumi sul Fazer non sono bassi, soprattutto se si superano 130 km/h.
Consumo stimato per questa tratta: 14 km / litro (circa)

Spese autostrada con Telepass Moto:

Milano Sud – Canosa: 59,60 €
Sconto Agevolazione moto: -17,88 €

Costo totale Benzina + Casello = 135,72 € 

No Comments on Tornare al sud senza mezzi ma in solitaria

Corsica, Sardegna e Sicilia on the road! 8 episodi

Km totali: ca. 3600 km Isole: 3 (Corsica, Sardegna, Sicilia) Periodo: dal 7 al 22 agosto 2020 Spesa totale: ca. 2000 € Multe: ancora nessuna Spesa per traghetti (1 persona…

Km totali: ca. 3600 km
Isole: 3 (Corsica, Sardegna, Sicilia)
Periodo: dal 7 al 22 agosto 2020
Spesa totale: ca. 2000 €
Multe: ancora nessuna
Spesa per traghetti (1 persona + moto): 409,29 €

  • Corsica Ferries: 55,51 € (Savona – Bastia)
  • Mobi: 47 € (Bonifacio – Santa Teresa)
  • Tirrenia: 83,58 € (Cagliari – Palermo)
  • GNV: 223,20 € (Palermo – Genova)

EPISODIO 1 – DESERT DES AGRIATES: L’angolo più selvaggio della Corsica

Siamo partiti da Milano in direzione Savona per poi imbarcare i mezzi e arrivare a Bastia, in Corsica. Abbiamo proseguito verso San Fiorenzo fino a Calvi passando dal deserto des Agriates.


EPISODIO 2 – SENZA ACQUA, BEVIAMO DAL FIUME – Perdersi da Ajaccio a Bonifacio

Siamo partiti da Calvi in direzione Ajaccio per poi raggiungere Bonifacio dove imbarcheremo i mezzi per raggiungere la Sardegna. Ma gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo


EPISODIO 3 – SARDO INCAZZATO PERCHÉ DERAPIAMO IN QUAD!

Un traghetto da Bonifacio in meno di 1 ora ci porta sulle coste Sarde. Da qui iniziamo la traversata verso sud.


EPISODIO 4 – LE STRADE SI DIVIDONO. Ciao Fra!

Prosegue il nostro viaggio con una strada incredibile, la SS125 che porta sul Passo Silana! Stupendo!! da lì scendiamo verso l’Ogliastra, la terra di Fra, per poi raggiungere alcune amiche a Villasimius. Qui le nostre strade si divideranno, Fra torna a Milano io vado in Sicilia.


EPISODIO 5 – Sbarco a Palermo e i più bei passi dell’Etna con Marso

Sbarco a Palermo e vado verso Barcellona Pozzo di Gotto dove mi aspetta Marso! Insieme andiamo ad Etna Nord passiamo da Novara di Sicilia, saliamo sul passo Mareneve e infine mi fa scoprire un posto fantastico chiamato Piscine di Venere.


EPISODIO 6 – Dall’Etna al punto più a Sud d’Italia

Percorro la bellissima strada che conduce al Rifugio Sapienza, su Etna Nord, qui prendo anche una funivia che mi porta in quota. Nel pomeriggio riparto fino alla punta più a sud d’Italia (escludendo Lampedusa). La sera mi fermo a Siracusa.


EPISODIO 7 – Perdersi in un labirinto: La Valle dei Templi e Le opere della fiumara d’arte

Raggiungo dopo 3 ore di strada Agrigento dove posso ammirare la bellissima Valle dei Templi al tramonto. In serata raggiungo il mio amico Angelo. Al mattino torno verso nord, incontro Marso e con lui visitiamo diverse opere della Fiumara d’arte. In serata andiamo verso Cinisi…


EPISODIO 8 – Un misterioso luogo a Corleone

Raggiungo Cinisi con Marso, ceniamo con il team Behindabiker e Motoinside. L’indomani mattina partiamo per Corleone dove visiteremo un luogo abbandonato con un fascino tutto suo: Le Cascata delle Due Rocche. Al pomeriggio raggiungo il Porto di Palermo dove mi attende la nave che mi riporterà a Genova. La vacanza si conclude qui


Mappa percorso

1 Comment on Corsica, Sardegna e Sicilia on the road! 8 episodi

Transappenninica: L’italia che in pochi conoscono

Parto da Milano per la Puglia e per l’occasione voglio evitare le autostrade e provare un bel tratto appenninico da Bologna a Campo Imperatore. Ho solo due giorni per questa…

Parto da Milano per la Puglia e per l’occasione voglio evitare le autostrade e provare un bel tratto appenninico da Bologna a Campo Imperatore. Ho solo due giorni per questa avventura.

PRIMA PUNTATA

SECONDA PUNTATA

No Comments on Transappenninica: L’italia che in pochi conoscono

Oggi consegniamo i farmaci in moto

Lo sguardo e il sorriso della persona a cui ho consegnato oggi il farmaco mi ha ripagato la giornata! Se volete far parte della nostra grande famiglia potete compilare il…

Lo sguardo e il sorriso della persona a cui ho consegnato oggi il farmaco mi ha ripagato la giornata! Se volete far parte della nostra grande famiglia potete compilare il form sul sito https://www.angeliinmoto.it

No Comments on Oggi consegniamo i farmaci in moto

Il mio 2019 in breve

Che dire di questo anno… ho fatto tutto quello che volevo fare, ho realizzato ogni sogno che avevo nel cassetto. La vita è questa, non bisogna rimandare nulla, la vita…

Che dire di questo anno… ho fatto tutto quello che volevo fare, ho realizzato ogni sogno che avevo nel cassetto. La vita è questa, non bisogna rimandare nulla, la vita si vive oggi, solo il presente ha davvero importanza. Sono veramente soddisfatto di tutto.

Buon anno nuovo a tutti, pieno di obiettivi da raggiungere e sogni da realizzare.

No Comments on Il mio 2019 in breve

DAY 18 – Lo sprint finale

866km (Vienna, Austria – Milano, Italia) Con molto dispiacere devo già salutare il mio amico Alessandro e rimettermi sulla strada (non nel senso di prostituto). Non c’è molto da dire…

866km (Vienna, Austria – Milano, Italia)

Con molto dispiacere devo già salutare il mio amico Alessandro e rimettermi sulla strada (non nel senso di prostituto).

Non c’è molto da dire di questa ultima tappa, solo tanta tanta strada. L’autostrada austriaca ha dei limiti assurdi, 110 con molti tratti a 90. Un sonno incredibile. Sono i limiti come questi che permettono alla gente di utilizzare il cellulare, per noia. In Germania senza limiti non ti addormenti, non ti annoi e non riesci neanche a guardarlo il cellulare e pensate un po’ arrivate anche prima a destinazione.

Finalmente dal confine Italiano tutto cambia, autostrade più larghe, limiti più alti e devo dire paesaggio molto più bello. L’ingresso da Tarvisio è proprio bello. Da qui inizio un attimino a riprendermi ma mancano ancora 470 km!

L’unica nota negativa dell’Italia sono il costo delle autostrade e del prezzo della benzina in autostrada che è pari praticamente al costo pagato in Norvegia. L’italia, insieme alla Svizzera e alla Francia sono gli unici paesi che fanno pagare lo stesso pedaggio delle auto alle moto. Noi in moto occupiamo meno spazio, non generiamo code anzi generiamo turismo. Ho attraversato 13 paesi e in tutti hanno reso gratuite le autostrade per i motociclisti, tranne in Austria la cui vignetta costa meno (6 euro per 10 giorni). Sono proprio incazzato di pagare la stessa cifra che paga un Suv, ma non ho molte alternative, la strada statale mi farebbe allungare di 2 ore e sono già molto tirato con i tempi.

Ora hanno messo questo ridicolo sconto del 30% se si effettua una nuova iscrizione al Telepass, un nuovo dispositivo associato unicamente alla targa della moto. Che poi, non è neanche sicuro che resti perché è un’agevolazione che viene rinnovata a piacimento di anno in anno. Io che sono già cliente Telepass non posso associare la targa moto e beneficiare dello sconto, sarebbe stato troppo facile. Devo farne uno nuovo. Che poi basterebbe tarare quelle pesatrici che determinano il pedaggio per fare in modo che su un peso minore di 600 kg il pedaggio viene la metà del prezzo. Di soluzioni ce ne sono tante, è che vogliono fare di tutto per non concedere sconti a nessuno, solo rincari. Per la tratta da Tarvisio a Milano ho pagato 37,70€, quasi lo stesso prezzo pagato per la vignetta svizzera per l’anno intero. Assurdo.

Continuo a pensare se è meglio fermarsi a metà strada anche se, ad ogni chilometro che faccio, sono sempre più gasato di arrivare in Piazza Duomo a Milano e poter dire che ce l’ho fatta! I chilometri scorrono velocissimi, mi piazzo a 145-150km/h e ottengo ottime medie di percorrenza.

Alle 22:50 entro in Piazza Duomo dopo 9653 km. Grandissima emozione, parcheggio e scatto qualche foto, poi chiedo ad un ragazzo di farmi un video e una fotografia. Si conclude così la mia esperienza del viaggio a Capo Nord.

 

No Comments on DAY 18 – Lo sprint finale

Type on the field below and hit Enter/Return to search