Potete provare qualsiasi prodotto, ma il metodo più veloce e divertente resta quello della punta trapano abrasiva lamellare, praticamente un cilindro fatto di carta vetrata (ce ne sono di diverse granulosità). Si parte con una grana più aggressiva per finire con una più sottile per rimuovere eventuali graffietti. Serve anche una punta trapano molto piccola per arrivare nella parte interna dei collettori, quindi anche tra uno e l’altro. Sicuramente il lavoro verrebbe più che perfetto se li smontaste, così da lavorare anche più comodi.

PRIMA E DOPO

Il lavoro inizia spennellando della pasta abrasiva sul primo collettore ed iniziare ad accarezzare il metallo con la punta rotante del trapano, iniziando sempre dalla grana più spessa.

 

LISTA DELLA SPESA

Vabè ovviamente dovete possedere un trapano, io ho questo Bosh (link)

Ruote lamellare grana 80 (link)

 

Set lucidatura (link)

 

La pasta abrasiva Mafra (link)