Author: Francesco Langiulli

Kit per la sopravvivenza da tenere sempre in casa in caso di emergenza

Negli ultimi giorni ci stiamo trovando a fronteggiare un’epidemia, da ieri pandemia, a cui hanno dato il nome di CoronaVirus (COVID-19), all’inizio l’abbiamo presa tutti sotto gamba, ora ne siamo…

Negli ultimi giorni ci stiamo trovando a fronteggiare un’epidemia, da ieri pandemia, a cui hanno dato il nome di CoronaVirus (COVID-19), all’inizio l’abbiamo presa tutti sotto gamba, ora ne siamo spaventati. Molti catastrofisti che conoscono sono da sempre preparati con cantine piene di cibo e tutto l’occorrente per sopravvivere persino ad una guerra batteriologica, per me sono esagerati, però è bene mai abbassare la guardia anche se non voglio in alcun modo alimentare paure di ogni tipo, in questa occasione basterà restare a casa per rallentare la diffusione del virus e per evitare incidenti che intaserebbero le strutture ospedaliere che sono già quasi vicine al collasso.

Vediamo insieme il minimo indispensabile che serve per sopravvivere ad una calamità naturale di bassa/media intensità.
L’attrezzatura qui citata è utile anche per fare escursionismo, sono kit per fronteggiare qualsiasi evenienza ed incidente nella natura. Ovviamente andrò in ordine importanza: Salute, acqua, cibo, conoscenza.

BORSA PRONTO SOCCORSO (link)

  • CONTENUTO: 2 Paia di guanti sterili, 1 Acqua ossigenata da 250 ml, 5 Compresse di garza sterile 10×10 cm, 1 Compresse di garza sterile 18×40 cm, 1 Pinzetta per medicazione sterile, 1 Cotone idrofilo da 50 g, 1 Confezione di cerotti assortiti da 20 pz, 1 Rotolo di cerotto m 5×2,5 cm, 1 Benda di garza orlata m 5×10 cm, 1 Forbici per medicazioni autoclavabili 14,5 cm, 1 Laccio emostatico anallergico, 1 Ghiaccio istantaneo, 1 Termometro digitale, 1 Sacchetto per rifiuti sanitari
  • VALIDITA’ PRESIDI: Prodotti sterili circa 5 anni – Disinfettante circa 3 anni

A questo kit medico vanno aggiunti i medicinali da tenere sempre in casa, innanzitutto, è importante che non manchino mai antifebbrili e antidolorifici, medicinali per allergie, acqua ossigenata e qualche antibiotico:

  • Paracetamolo: usato in caso di mal di testa e dolori articolari, è un principio attivo adatto anche alla gestione della febbre.
  • Acido acetilsalicilico: analgesico, antinfiammatorio e antipiretico, risulta particolarmente adatto per la gestione di febbre e disturbi influenzali, ma anche di dolori muscolari, reumatici e mestruali. Si assume principalmente in compresse effervescenti.
  • Ketoprofene: antinfiammatorio e analgesico, si assume in capsule o in granulato, a uso orale o da sciogliere sotto la lingua.
  • Ibuprofene: è il principio attivo degli antinfiammatori. Si tratta di una tipologia di farmaci estremamente diffusa per gestire mal di testa, malattie reumatiche e i dolori mestruali.
  • Sciroppo: in caso di influenza o forte tosse
  • Antibiotico: Naturalmente, si tratta di un farmaco per cui è richiesta la prescrizione medica, quindi ti conviene averla sempre a portata di mano.
  • Rimedi per allergie: se sei facilmente soggetto ad attacchi d’asma o ti prude la pelle quando entri a contatto con alcuni cibi, o ancora in primavera non riesci a fare due passi in un parco senza che ti manchi il fiato, gli antistaminici non devono mai perdere il proprio posto dentro il tuo zaino.
  • Rimedio per punture: in caso di spiacevoli incontri con insetti dotati di pungiglione.
  • Una pomata anestetica: si tratta di creme da utilizzare per lenire il dolore causato da piccole ustioni.
  • Prodotti per botte, lividi e contusioni

 

KIT ATTREZZATURE PER LA SOPRAVVIVENZA (link)

  • 【16 IN 1 KIT DI SOPRAVVIVENZA PER AVVENTURE ESTREME】 – Un Kit di Sopravvivenza Professionale all’Aria Aperta con 16 Utensili, Includendo 2 Braccialetti Multifunzionali, 2 Coperte di Emergenza, Pietra Focaia, Raschietto, Moschettone con Bussola e Termometro, Saber Card, Torcia elettrica, Fischio Oro, Mini Luce Portachiavi Portatile, Mochesttone Ordinario, Sega a Filo, Lente Riflettente, Penna di Emergenza e Scatola Portaoggetti Nero.
  • 【COPERTA D’EMERGENZA】Fatta di Materiale Speciale, Atossica, Impermeabile e Antivento, Può Fornire un Buon Effetto d’Isolamento.
  • 【ROMPERE VETRO AUTO IN EMERGENZA & SEGNALE AI RISCUOTI】Una penna di emergenza è stata preparata per rompere il vetro dell’auto in caso di emergenza, inoltre può essere utilizzata per l’autodifesa e la scrittura normale. Il fischietto prodotto da lega di alluminio che genera un suono forte come 120db, disegno di doppio tubo ad alta frequenza può essere udito da lontano, aiuta a trovare più facilmente i soccorritori.

 

 

SISTEMA DI FILTRAGGIO ACQUA (link)

  • Rimuove il 99.99999% di tutti i batteri, come la salmonella, il colera e l’E. coli e il 99.9999% di tutti i protozoi, come il Giardia and il cryptosporidium.
  • Filtra fino a 378.500 litri; include un sacchetto riutilizzabile da 0,5 litri, una cannuccia da 17,8 cm e uno stantuffo per la pulizia.
  • Questo filtro l’abbiamo testato personalmente durante un weekend in Valle d’Aosta dove abbiamo bevuto l’acqua di un fiume filtrandola prima con il kit Sawyer. Facilissimo da utilizzare e in situazioni di emergenze vi salva davvero la vita. L’acqua è la cosa più importante che abbiamo.

 

 

BORRACCIA LAKEN 1L CON PENTOLINO (link)

  • Borraccia Laken 1 litro in alluminio leggero
  • Poliammide senza BPA rivestimento interno
  • Con contenitore in alluminio

 

FORNELLO AUSILIARIO IN CASO DI INTERRUZIONE GAS/ELETTRICITA’ (link)

  • Accensione automatica piezoelettrica
  • Sistema di chiusura di sicurezza a cartuccia
  • Monta cartuccia CP250 (non in dotazione), facile da montare e bloccare in posizione, può essere scollegato anche se la cartuccia non è completamente vuota

 

4 CARTUCCE CON VALVOLA BUTANO CUCINA CAMPEGGIO BOMBOLA (link)

 

CIBO DI EMERGENZA A LUNGA SCADENZA (link) (24 confezioni da 500gr)

  • Utilizzato da professionisti: l’alimento di emergenza BP ER della società norvegese Compact Rieber è stato prodotto appositamente per governi, organizzazioni, militari, unità speciali ecc. Come alimento di emergenza. Ora hai la possibilità di acquistare le rimanenti scorte di questo cibo di alta qualità e difficile da trovare a lungo termine che è molto simile al BP-5
  • Ideale per forniture di emergenza: imballaggi senza BPA in carta al burro anziché in plastica all’interno (solo in caso di conservazione prolungata). Inoltre, la saldatura ad azoto e sotto vuoto e quindi le unità a tenuta stagna di gas e acqua garantiscono una protezione sicura e una durata estremamente lunga. L’esperienza ha dimostrato che anche dopo oltre 30 anni di stoccaggio, la serie BP era in perfette condizioni
  • Naturalmente: il cibo di emergenza è vegetariano e privo di ingredienti geneticamente modificati; adatto a persone da 6 mesi; Testato halal, perfetto come cibo d’emergenza di lunga durata, in spedizioni, in campeggio o in alto mare. Fornito in confezione 24 x 500 g di razioni con 9 barrette confezionate singolarmente. Simile al NRG-5
  • Altamente nutriente: la razione di emergenza pronta all’uso ha un sapore leggermente dolce e può anche essere preparata come un delizioso porridge con acqua bollente. Questo prodotto ad alta energia ha il più alto contenuto di nutrienti nel minor volume possibile per una conservazione o un trasporto ottimali. Per i privati ​​BP ER non è normalmente disponibile in Germania
  • In caso di emergenza: quanto velocemente possono essere vuoti gli scaffali dei supermercati quando viene bloccata la fornitura di cibo, lo sanno tutti oggi. Con BP ER – Bars, sei completamente indipendente da questi colli di bottiglia. Importante: ulteriori informazioni sulla durabilità di seguito nella descrizione del prodotto: “La promessa di vitalità”

 

ZAINO MILITARE TATTICO 45L (link)

Sei sicuro al 100% di essere pronto per un’emergenza?
L’unico modo per assicurarti che è quello di portare tutti i tuoi oggetti preziosi in uno zaino adatto per l’esterno!
Realizzato con il tessuto in poliestere di altissima qualità, lo zaino militare è abbastanza grande (11,4 x 18,2 x 12,6 pollici) e ha una capacità di 45 litri per ospitare qualsiasi attrezzatura esterna e di emergenza che desideri, quindi è perfetto per il tuo campeggio, trekking, trekking, esigenze di caccia o di viaggio. Con più 4 ganci solidi liberi, così come il sistema di montaggio Molle, puoi trarre il massimo vantaggio dalla parte esterna dello zaino, può essere montato più forniture esterne e forniture portatili.

 

POWERBANK IMPERMEABILE AD ENERGIA SOLARE 10000 mAh

  • 【Batteria ad alta capacità】- con una batteria ad alta capacità da 10000 mAh, il caricabatterie solare fornisce energia sufficiente per i dispositivi durante il campeggio, l’escursionismo, l’avventura all’aria aperta e altri viaggi.
  • 【Design user-friendly】- il caricabatterie solare per cellulari ha integrato un bussola e 2 torce a LED. Vi sono tre modalità di illuminazione a LED: luce fissa, SOS e strobo, per soddisfare le esigenze di illuminazione notturna e per attirare l’attenzione durante un’emergenza. Ideale per attività all’aperto come campeggio, escursioni e altri usi di emergenza. Realizzato in materiale ABS + PC + silicone resistente e affidabile, il dispositivo è protetto da pioggia, polvere, urti e cadute.
  • 【Doppia porta di ricarica rapida USB】- le uscite USB DC5V / 1A DC5V / 2.1A integrate consentono di ricaricare velocemente due dispositivi digitali contemporaneamente, funzionano con tutti gli iphone / iPad / tablet, altri telefoni cellulari e dispositivi elettronici. In omaggio riceverete anche 2 cavi di dati.
  • 【Carica solare】- dotato di un pannello solare compatto che ricarica la batteria al sole. Si noti che la funzione di ricarica solare dipende dall’intensità del sole e dal tasso di conversione. Ci vuole molto tempo per caricare completamente ed è adatto per i viaggi di campeggio all’aperto. Per l’uso quotidiano e l’uso iniziale, si consiglia di caricare attraverso l’ingresso DC 2A per ridurre al minimo il tempo di ricarica.

 

MANUALE DI SOPRAVVIVENZA (link) (Come cavarsela in ogni situazione, clima e ambiente)

Completo, dettagliato e molto intuitivo. Tratta davvero tutti gli argomenti sulla sopravvivenza, analizza ogni tipo di tecnica, consiglio, molto semplicemente ma chiaramente e in modo comprensibile. Fonti di un membro della SAS inglese, il libro è piccolo e compatto, da tenere sempre a portata di mano. Contiene un sacco di illustrazioni ben fatte, per aiutare a capire di ció che si stà trattando.
Ricorda che quando ci sono calamità naturali internet potrebbe non funzionare sul tuo smartphone…

 

Se come me il tema della sopravvivenza vi incuriosisce molto, vi consiglio un corso che si tiene in Valle d’Aosta e che io ho già frequentato a settembre 2019.

Consigli di Francesco Valenti, esperto di sopravvivenza

Approvvigionamento viveri.

Pubblicato da Avventura Team Valle d'Aosta su Mercoledì 11 marzo 2020

No Comments on Kit per la sopravvivenza da tenere sempre in casa in caso di emergenza

Il nostro Agnellotreffen 2020

Quest’anno a differenza dello scorso anno, abbiamo preferito arrivare il venerdì sera, abbiamo quindi passato ben 2 notti a Pontechianale. Attrezzatura usata all’Agnellotreffen: Materassino da campeggio: https://amzn.to/2OiPkwg Coltello Hultafors: https://amzn.to/37SgIcl…

Quest’anno a differenza dello scorso anno, abbiamo preferito arrivare il venerdì sera, abbiamo quindi passato ben 2 notti a Pontechianale.

Attrezzatura usata all’Agnellotreffen:

Materassino da campeggio: https://amzn.to/2OiPkwg
Coltello Hultafors: https://amzn.to/37SgIcl
Sgabello: https://amzn.to/394GN87
Tenda Nordkapp2: https://amzn.to/2Utmgq7
Borsa Givi 40L antipioggia: https://amzn.to/2FLVCA4
Borsa Givi da serbatoio: https://amzn.to/2NmCk8s
Ragno portapacchi: https://amzn.to/382kYph
Piastra di metallo Givi: https://amzn.to/2QP94JP
Cinghie regolabili: https://amzn.to/3a86GVZ
Kit medico: https://amzn.to/3a4XvG4
Borraccia termica: https://amzn.to/2FJn4yv
Spugna GoPro antivento: https://amzn.to/2RbUxqv
Midland BT-Next: https://amzn.to/2FJn6q7
Accendisigari USB nautico: https://amzn.to/2R9Hp5c
Manopole riscaldabili Oxford: https://amzn.to/2NpLNMl

No Comments on Il nostro Agnellotreffen 2020

Il mio 2019 in breve

Che dire di questo anno… ho fatto tutto quello che volevo fare, ho realizzato ogni sogno che avevo nel cassetto. La vita è questa, non bisogna rimandare nulla, la vita…

Che dire di questo anno… ho fatto tutto quello che volevo fare, ho realizzato ogni sogno che avevo nel cassetto. La vita è questa, non bisogna rimandare nulla, la vita si vive oggi, solo il presente ha davvero importanza. Sono veramente soddisfatto di tutto.

Buon anno nuovo a tutti, pieno di obiettivi da raggiungere e sogni da realizzare.

No Comments on Il mio 2019 in breve

Volano dell’FZ8 Fazer difettoso

Ebbene sì… dopo pochi giorni dal rientro da Capo Nord mi accorgo che la moto inizia a fare un rumore stranissimo, come se ci fosse un cuscinetto rotto. Questo rumore…

Ebbene sì… dopo pochi giorni dal rientro da Capo Nord mi accorgo che la moto inizia a fare un rumore stranissimo, come se ci fosse un cuscinetto rotto. Questo rumore arriva dal lato sinistro della moto, dal vano dello statore. Visto che sarei andato da lì a poco dal mio meccanico per fare un po’ di lavori (cambio trasmissione, cambio olio ecc) penso di temporeggiare e continuo il mio utilizzo giornaliero.

Il giorno dopo, dopo circa 20 km la moto si spegne e con la spia motore accesa. Completamente morta, mi faccio spingere, si accende, faccio altri 500 metri e si spegne ancora. Il tachimetro non segna neanche la velocità. E’ palese che la batteria è completamente scarica. Non ho altra scelta che chiamare l’assistenza stradale (che per fortuna ho compresa nella mia assicurazione).

 

Da qui iniziano 3 settimane di sofferenze.

Marco, il mio meccanico di fiducia nonché amico di uscite in moto, mi smonta subito lo statore e mi da via whatsapp la notizia che era completamente spappolato! Di seguito le foto che mi manda:

Lo statore, che insieme al volano tiene sempre in carica la batteria, era completamente spappolato e circondato dai magneti del volano.
Il volano avendo quindi perso i magneti perde anche quella proprietà che crea il campo magnetico. Per questo motivo la mia batteria ha iniziato a scaricarsi.

Non avevamo idea che quella poltiglia fossero i magneti, abbiamo pensato che fossero pezzettini di cuscinetto insieme alla guarnizione nera del carter, così compro su eBay solo uno statore revisionato (120 euro), un carter (50 euro) e una nuova guarnizione del volano (16 euro).

Montato quello ci accorgiamo che la batteria non carica ancora, abbiamo pensato subito al regolatore di tensione (32 euro), prendo anche quello ma nulla. Cercando su internet mi accorgo che il volano delle FZ1, Fz8 e anche R1 e R6 ha i magneti in vista, il mio quindi li aveva persi tutti.

Volano originale Yamaha

Così mi metto alla ricerca del volano modifica Yamaha e mi accorgo che dovrò spendere altri 348 euro! Mi arriva dopo una settimana, corro da Marco a montarlo, sono sulle spine, voglio risolvere questo maledetto problema!!!

Dopo averlo montato e testata la batteria ci accorgiamo che la batteria carica! il voltaggio è giusto! Sospiro di sollievo se non fosse che la moto sembra comunque un frullatore! si sente un rumore esteso in tutto il motore 🙁

Procediamo quindi a fare un lavaggio del motore in quanto il sospetto è che quella poltiglia di magneti fosse finita nel motore, quindi anche nella coppa dell’olio. Cerco su internet un prodotto per pulire il motore è trovo questo della Blue (18 euro). Si inserisce nella coppa dell’olio e si fa girare la moto a motore acceso per circa 15 minuti. Poi si scarica l’olio vecchio sperando che l’olio porti via anche tutti i detriti.

Inoltre smontiamo la coppia dell’olio e puliamo il fondo, che in effetti presenta ancora quella poltiglia di magneti. Richiudiamo tutto ed inseriamo 3 litri di Motul 7100.

Riaccendiamo il Fazer… il rumore sembra essere cambiato, ora è tipo un sibilo. Me la porto a casa così, abbiamo pensato che andando in marcia i detriti si sarebbero polverizzati e il suono sarebbe cessato.

Passa una settimana e il sibilo in effetti cambia, ma in peggio! diventa esattamente come all’inizio, un suono di strofinamento di metallo. Rismontiamo tutto e ci accorgiamo che all’interno del carter (che ho preso usato) c’è un altro piccolo cuscinetto a sfere, una di queste sfere era danneggiata! Era impossibile da notare in quanto lo statore resivionato era attaccato al carter ed ho dato per scontato che non avesse problemi!

Attendo l’indomani per la sostituzione di quel cuscinetto… e come per magia la moto torna normale!!! Che sudataccia! … e pensare che se mi fosse successo a Capo Nord sarei rimasto lì per un bel po’ di tempo…

Per colpa del volano difettoso della Yamaha questo scherzetto mi è costato circa 600 euro più la manodopera al mio amico Marco che con molta pazienza mi ha seguito durante tutti questi giorni.

Consiglio vivamente a tutti quelli che posseggono i modelli Yamaha FZ8, FZ1, R1 di sostituire il volano con quello modificato e fare anche un check dei cuscinetti.

No Comments on Volano dell’FZ8 Fazer difettoso

DAY 18 – Lo sprint finale

866km (Vienna, Austria – Milano, Italia) Con molto dispiacere devo già salutare il mio amico Alessandro e rimettermi sulla strada (non nel senso di prostituto). Non c’è molto da dire…

866km (Vienna, Austria – Milano, Italia)

Con molto dispiacere devo già salutare il mio amico Alessandro e rimettermi sulla strada (non nel senso di prostituto).

Non c’è molto da dire di questa ultima tappa, solo tanta tanta strada. L’autostrada austriaca ha dei limiti assurdi, 110 con molti tratti a 90. Un sonno incredibile. Sono i limiti come questi che permettono alla gente di utilizzare il cellulare, per noia. In Germania senza limiti non ti addormenti, non ti annoi e non riesci neanche a guardarlo il cellulare e pensate un po’ arrivate anche prima a destinazione.

Finalmente dal confine Italiano tutto cambia, autostrade più larghe, limiti più alti e devo dire paesaggio molto più bello. L’ingresso da Tarvisio è proprio bello. Da qui inizio un attimino a riprendermi ma mancano ancora 470 km!

L’unica nota negativa dell’Italia sono il costo delle autostrade e del prezzo della benzina in autostrada che è pari praticamente al costo pagato in Norvegia. L’italia, insieme alla Svizzera e alla Francia sono gli unici paesi che fanno pagare lo stesso pedaggio delle auto alle moto. Noi in moto occupiamo meno spazio, non generiamo code anzi generiamo turismo. Ho attraversato 13 paesi e in tutti hanno reso gratuite le autostrade per i motociclisti, tranne in Austria la cui vignetta costa meno (6 euro per 10 giorni). Sono proprio incazzato di pagare la stessa cifra che paga un Suv, ma non ho molte alternative, la strada statale mi farebbe allungare di 2 ore e sono già molto tirato con i tempi.

Ora hanno messo questo ridicolo sconto del 30% se si effettua una nuova iscrizione al Telepass, un nuovo dispositivo associato unicamente alla targa della moto. Che poi, non è neanche sicuro che resti perché è un’agevolazione che viene rinnovata a piacimento di anno in anno. Io che sono già cliente Telepass non posso associare la targa moto e beneficiare dello sconto, sarebbe stato troppo facile. Devo farne uno nuovo. Che poi basterebbe tarare quelle pesatrici che determinano il pedaggio per fare in modo che su un peso minore di 600 kg il pedaggio viene la metà del prezzo. Di soluzioni ce ne sono tante, è che vogliono fare di tutto per non concedere sconti a nessuno, solo rincari. Per la tratta da Tarvisio a Milano ho pagato 37,70€, quasi lo stesso prezzo pagato per la vignetta svizzera per l’anno intero. Assurdo.

Continuo a pensare se è meglio fermarsi a metà strada anche se, ad ogni chilometro che faccio, sono sempre più gasato di arrivare in Piazza Duomo a Milano e poter dire che ce l’ho fatta! I chilometri scorrono velocissimi, mi piazzo a 145-150km/h e ottengo ottime medie di percorrenza.

Alle 22:50 entro in Piazza Duomo dopo 9653 km. Grandissima emozione, parcheggio e scatto qualche foto, poi chiedo ad un ragazzo di farmi un video e una fotografia. Si conclude così la mia esperienza del viaggio a Capo Nord.

 

No Comments on DAY 18 – Lo sprint finale

Type on the field below and hit Enter/Return to search